Il Brand non è indicizzato dai motori di ricerca?

22 marzo 2017  

Una corretta attività di SEO è il rimedio al problema

Una delle principali problematiche che un brand (piccolo o grande) deve evitare è di non essere presente in maniera ottimale all’interno dei motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo). Nella maggior parte dei casi posizionare in maniera scorretta un marchio sui motori di ricerca può comportare enormi perdite in termini di notorietà, di conseguenza occorre porre rimedio.

La pagina dei risultati dei motori di ricerca è definita con l’acronimo di SERP; una volta capito quali siano gli obiettivi da perseguire, il target e quali siano le strategie adottate dei competitor dobbiamo posizionare al meglio il nostro brand.

Per maggiori informazioni su come realizzare il tuo sito clicca sulla pagina: realizzare un sito internet professionale

Attività utili per migliorare il SEO (Search Engine Optimization)

L’obiettivo principale di chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization) consiste nel far esistere una marca sul web dando soluzioni su come farsi trovare dagli utenti nel miglior modo possibile.

Il posizionamento su un motore di ricerca è definito come ranking, non si deve ridurre la disciplina SEO nel pensare che l’obiettivo principale sia quello di far vedere il sito nella prima pagina di Google e esclusivamente nel primo posto; ma occorre adottare una serie di strategie per dare visibilità al brand presidiando la rete con più strumenti.

Una delle prime attività da svolgere è definita come “URL optimization”, creare nel caso in cui non esista o rivedere la “mappa del sito”, redigere una lista completa di tutti gli URL esistenti; se necessario si definisce una nuova struttura del sito in modo da consentire agli “spider” e “crawler” una corretta accessibilità agli indirizzi.

Se il brand possiede già un sito, dobbiamo stare molto attenti a non perdere per nessuna ragione i risultati raggiunti in precedenza, per evitare che lo stesso venga declassato occorre accertarsi che ogni URL sia reindirizzato correttamente.

A questo punto si definisce un “paniere di Keyword”, composto di tutte quelle parole che sono collegate direttamente al marchio (BMW, Mini, Offerte BMW, BMW xDrive ), oppure più generiche (auto sportiva, auto tedesca, SUV compatto).

All’interno di una pagina web (articolo o scheda di prodotto), occorre prestare attenzione alle immagini (image optimization): buona norma è nominarle in maniera corretta, ottimizzarle nel peso e dare importanza ai metadati.

Le attività di backlink sono fondamentali, la popolarità di una pagina è definita anche in conformità di questo parametro, questo vuol dire che occorre collegare correttamente determinate pagine (collegamento ipertestuale) sia interne al sito sia esterne.

 

Seo Keyword Brand

Copywriting, social e SEM, gli alleati per un SEO perfetto

Copiare contenuti presenti da altri siti o addirittura competitor è molto sconsigliato; Google penalizza e punisce chi copia, quindi “arma” il tuo sito di un blog che possa fornire contenuti aggiornati e dinamici (SEO Copywriting), se si utilizzano le giuste parole chiave, definite/selezionate nel paniere consentirà di posizionare al meglio i contenuti e di conseguenza l’intero sito.

Per maggiori informazioni sulla creazione dei contenuti visita la seguente pagina: Copywriting e creazione di contenuti

A questo punto potremmo pensare che tutti i problemi siano risolti, ma in realtà non è cosi, il SEO è solo uno dei vari mezzi che si devono utilizzare per perseguire gli obiettivi.

Insieme al SEO vanno affiancati altri strumenti: le attività su social sono uno strumento necessario se si vuole crescere sia in termini di notorietà sia di coinvolgimento, in questo senso possiamo pensare di svolgere campagne promozionali (social ADV) oppure far riferimento a degli influencer. Condivisioni e tweets possono influenzare gli algoritmi sui motori di ricerca.

È consigliato anche investire in posizioni strategiche attraverso il SEM (Search Engine Marketing), questo ha l’obiettivo di acquisire spazio attraverso l’utilizzo e acquisto di keyword (campagna pubblicitaria a pagamento) per essere evidenziati nella SERP.

 

Per maggiori informazioni sul social media marketing visita la seguente pagina: Social marketing

Conclusioni

Oggi questi sono, a nostro avviso, i suggerimenti più importanti da poter dare a chiunque voglia realizzare un sito internet che abbia successo.
Da non dimenticare che ci sono tanti altri fattori che possono decretare il successo o meno di un progetto web, specialmente se si tratta di un sito e-commerce (ad esempio il prezzo, le offerte, la quantità e la qualità dei prodotti offerti, il customer care, la concorrenza, e molti altri), forse un giorno ne parleremo in un altro post.
Continua a seguirci e iscriviti alla nostra newsletter nel box qui in basso!
Grazie della lettura.

Credi ci sia sfuggito qualcosa o hai dei commenti su qualcuno di questi aspetti? Segnalacelo qui,  grazie!
Se invece vuoi dare vita ad un progetto online fatto Adarte parliamone insieme:
Clicca qui e riempi il form, scrivici a info@adarte.pro oppure chiamaci al numero 0775 547467.

Condividi su:

Crediamo nelle relazioni e nell’ascolto
Se hai un progetto, parliamone insieme:
Clicca qui e riempi il form.
Oppure info@adarte.pro - 0775 547467
Come lavoriamo

Ci piace utilizzare tutti i più moderni strumenti e software che la tecnologia mette a disposizione, li applichiamo nei sistemi online e in qualsiasi progetto o campagna di comunicazione >>>

Eco-friendly

La tutela per l’ambiente è una pratica quotidiana, noi utilizziamo moderni e aggiornati computer Apple e Windows, progettati con lo scopo di evitare sprechi di energia e abbattiamo i consumi staccando ogni sera la corrente elettrica >>>

Lavora con noi

Lavorare in Adarte significa lavorare insieme. Potrai assecondare le tue attitudini, perchè crediamo nel senso di responsabilità personale. Dovrai essere creativo, veloce e comunicativo. >>>